IL COMPLOTTO DELL’ONU CONTRO LA VITA

Il complotto dell’ONU contro la vita


Il diritto internazionale rivendica oggi l’immensa pretesa di riconoscere «legittimità» al dono della morte – è ciò che accade con l’aborto e l’eutanasia, ovvero l’idea che la vita umana, non più produttiva, o non ancora produttiva, vada «sacrificata» – e ai cosiddetti «nuovi diritti» – che oggi si traducono nel riconoscimento delle coppie omosessuali, in pratiche come il trasferimento dell’embrione, la diagnosi pre-impianto, gli uteri in affitto, etc. È la trasgressione gnostica delle leggi naturali, in odio alla Creazione.

Chiunque ha potuto constatare questo strano fenomeno: tutti gli ambienti politici occidentali, all’unisono, nello stesso momento (tra marzo e maggio del 2013) hanno preso a legiferare per le «nozze omosessuali». Come fosse il problema piu’ grande ed urgente, da risolvere subito. E cio’, proprio mentre la recessione mondiale ne poneva di ben piu’ pressanti e giganteschi: dallo strapotere della finanza speculativa senza freni alla disoccupazione di massa nell’Europa periferica, dall’iniquita’ sociale assurdamente crescente ai debiti pubblici astronomicamente crescenti per il fatto che il «salvataggio» del sistema bancario era stato accollato ai contribuenti, fino allo smantellamento dello Stato sociale che aveva garantito per oltre un secolo dignita’, sicurezza e una relativa uguaglianza alle cittadinanze d’Europa. No, tutto questo passava in seconda linea davanti al Problema: la «discriminazione contro i gay», la loro «parificazione» alle coppie normali, compreso il matrimonio e il «diritto di adottare» bambini altrui. Proteste e persino manifestazioni di piazza, indicanti una vasta opposizione a questo progetto da parte della popolazione, sono state rigettate con spregio. Chi si oppone al «matrimonio gay» con seri argomenti politico-sociali, e’ bollato come «omofobo», ossia come un odiatore irrazionale degli invertiti in quanto persone, dunque da nemmeno ascoltare, ma anzi da escludere dal discorso pubblico (1); e ben presto anche da incarcerare, quando il reato di «omofobia» diverra’ norma di legge.

Per chi e’ appena informato di cio’ che si decide dietro le quinte, e’ apparso evidente che i poteri governativi obbedivano ad un ordine dato. Da quali centrali e’ partito quest’ordine?

La «fabbrica» della nuova etica «invertita» (è il caso di dirlo) ha come unico obbiettivo quello di ricreare un «nuovo uomo», non più cittadino politicamente responsabile, libero e detentore di sovranità democratica, ma un essere di «genere» indeterminato, volto ai suoi piaceri privatissimi con cui si autocondanna. Alla base di tutto, c’è la volontà di poteri forti (e gnostici) di ridurre la vita umana «comune», dei non-illuminati, a puro «materiale biologico», manipolabile e dissipabile all’infinito. L’obbiettivo – ormai raggiunto – è dominare su ciò che letteralmente non ha prezzo, e il cui valore è assoluto: la vita umana. Ed è attraverso il sistema normativo piramidale (ovvero massonico) che questa macchina formidabile funziona al fine di controllare la vita, quindi gli individui, le famiglie e gli Stati. Perché – ricordiamolo sempre – dominare la vita è anche la chiave che permetterà il dominio sugli uomini.

Sotto i nostri occhi increduli questa estrema «concentrazione» di potere è già in atto con un nuovo totalitarismo invisibile, mascherato in apparenza di tolleranza e liberalità. Oggi dobbiamo quindi denunciare l’inizio di una nuova guerra: una guerra totale contro l’uomo. Una guerra che si propone di mutilare l’uomo per poi distruggerlo, che lo aliena da quella ragione e da quella volontà nelle quali si esprime la sua prodigiosa somiglianza con Dio. Una guerra insensata, in cui la morte di Dio sarebbe ottenuta al prezzo della morte dell’uomo perché «Colui che difende Dio, difende l’essere umano».

Il dovere più nobile e necessario che oggi s’impone a noi tutti è la difesa unanime e incondizionata della vita umana in ogni sua fase. Ciò richiede impegno personale e politico. Dobbiamo denunciare quelle abiure del diritto fondamentale alla vita e all’integrità fisica che gridano vendetta al cielo. In caso contrario, ben presto, ce ne verrà chiesto conto.

 

Fonte: http://www.effedieffeshop.com/product.php~idx~~~1884~~Complotto+dell_ONU+contro+la+vita+_Il~.html

One thought on “IL COMPLOTTO DELL’ONU CONTRO LA VITA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.